• Perugia - Palazzo dei Priori e La Fontana MaggioreVedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    1° tappa - Gualdo Cattaneo - La rocca 7 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    1° tappa - Gualdo Cattaneo 7 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    1° tappa - Gualdo Cattaneo Castello di Cisterna - 7 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    2° tappa Assisi - La basilica 8 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    2° tappa Assisi - La rocca Maggiore 8 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    2° tappa Assisi - Il camminamento nella Rocca 8 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    3° tappa Perugia - San Domenico, il chiostro 9 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    3° tappa Perugia - Rocca Paolina 9 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    3° tappa Perugia - Tempio di Sant'Angelo 9 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    4° tappa Tuoro - Campo del Sole 10 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    4° tappa Tuoro - Isola Maggiore 10 aprile 2022Vedi
  • Giro dell'Umbria 2022

    4° tappa Tuoro - Isola Maggiore 10 aprile 2022Vedi
NEWS: LEGGI I RECORD CAPANNESI AGGIORNATI - 5X1000 il codice fiscale per l'Atletica Capanne: 03070870542 - ATTENZIONE: Per chi non lo avesse ancora fatto si ricorda di inviare il CERTIFICATO MEDICO per mail a mencaronisauro@libero.it

Tutti gli articoli

ANCONA 19 dicembre 2021
 
Record, ancora record, ormai non si contano più i Record Regionali stabiliti dai ragazzi di Capanne.
Anche Domenica passata, i ragazzi di Sauro Mencaroni hanno infiammato il Palaindoor di Ancona  con prestazioni  ad dir poco super, fortuna che questa è stata l'ultima gara di tutto il 2021....
(Così si è preparata la Kety)
Cominciamo con la ragazza che al posto dei piedi ha le molle, Caterina Caligiana, per portare il suo già Record Regionale da 1,40 a 1,52 cioè ha saltare praticamente la sua altezza ( è 1,53!) deve aver avuto davvero le molle sotto i piedi. Che spettacolo, raccontiamo la sua progressione, 1,40 alla prima, 1,43 alla prima e Record già battuto, a 1,46 sembrava out, invece la misura alla terza, ma l'ha fatta e allora via 1,48 alla prima 1,50 alla seconda e 1,52 alla prima. Tre errori poi ad 1,54 e terzo posto dietro 2 Marchigiane molto ma molto più alte di lei. Battuto così anche il suo primato all'aperto che è di 1,48. Non paga di tutto ciò la ragazza di Cenerente, ha corso anche i 200mt, anche qui 3° posto ma con un grandissimo 27"04 che migliora di oltre un secondo il limite precedente che apparteneva a Giorgia Silvestri di Orvieto.
(Matteo Sorci)
Un, finalmente ritrovato (dopo vari infortuni) Matteo Sorci, torna ai suoi livelli nel salto in alto, non solo vincendo la gara, ma stabilendo con 1,68 il nuovo limite Regionale che già gli apparteneva con 1,62 ed anche avvicinando il  suo Record Regionale all'aperto che è 1,71.
Terzo Record Umbro di giornata ad opera di Mattia Patiti che nei 200mt, classificandosi 3° con 26"61 è andato a togliere il primato a Filippo Biscarini (che poi da cadetto sarebbe arrivato 2° ai Campionati Italiani nei 300hs).
Per restare alla categoria ragazzi, segnaliamo il bel 4° posto con tanto di P.B. per Edoardo Pilja Sparanide nel getto del peso da kg2 con 11,05. Edoardo poi si è cimentato nei 200mt dove è arrivato 16° in 30"47.
Bel ritorno, anche lei dopo infortunio, per Sofia Billeri che è arrivata 6a nei 60hs con un buon 10"81 e 17a nei 200mt con 30"87.
Brava Rebecca Napolitano al personale nei 200mt dove è arrivata 14a con 30"49.
Lorenzo Billeri si è class.18° nel peso con 6,83.
Nel pomeriggio sono entrati in campo i cadetti.
Sorpresa, ma fino ad un certo punto, per Gianluca Clementi che è arrivato 2° nel getto del peso ( da 4kg) con l'ottima performance di 10,51, naturalmente personal best, come personale anche per il gemello Ettore che si è classificato 6° con 8,36.
(Tenerini e Serpolla)
Restando nella pedana del peso, bravissima Maya Serpolla, anche lei seconda, ma con il personale portato ad 8,83. Brava qui anche Nicole Tenerini che è arrivata 6a con 7,00mt.
Alessandro Di Micco, tornato all'atletica dopo 4 anni in acqua per la pallanuoto, ancora deve trovare la sua disciplina. Qui ad Ancona, ha disputato 2 gare lontane tra di loro i 60mt dove è arrivato 25° con 8"70 e i 1.000mt chiusi in 20a posizione in 3'30"37. La voglia cè, ed è questo che conta, le prestazioni verranno. E sicuramente verranno anche per Emma Baldelli, ancora un ritiro nei 1.000mt, una volta risolti i problemi fisici e di ansia pre-gara.
(Arianna dopo la gara)
Abbiamo lasciato per ultima, non certo per la prestazione anzi, Arianna Binaglia, per celebrare degnamente l'ultima gara dell'anno con questa cadetta che già al primo anno di categoria è stata capace di correre gli 80mt in 10"45 e i 300mt in 42"92 classificandosi 12a ai Campionati Italiani (6a con la 4x100). Qui ad Ancona è arrivata 5a nei 60mt con un più che ottimo 8"19.   Vai Aryyyy
____________________________________________________________________________________________